giovedì 22 dicembre 2011

Tenma Kofuku

Certe notizie sono troppo assurde e stomachevoli, meritano di essere bandite dalla nostra esperienza sensibile - Anonimo

Mi limiterò a raccoglierle in uno speciale archivio, come una di quelle stanze che si vedono nei film.
Perchè?
Beh, principalmente sono fatti miei... ma visto che, di solito, chi apre un blog lo fa per raccontare i fatti suoi, ecco qua.

Sono affascinato dai lati più oscuri dell'animo umano, adoro perdermi nella lettura di quei fatti, in cui si delineano invisibili sentieri.
Seguendo questi percorsi spesso arrivo a dei bivi o a degli incroci che ho già attraversato, è come esplorare un territorio che pochi altri viandanti scelgono di battere.
Non è banale cronaca nera, quella non mi interessa, la paragono a banali pettegolezzi...
Non è nemmeno quella morbosa necrofilia che affligge questo popolo decadente, non è necessario che il fatto sia eclatante o splatter...
Non so come spiegarmi, ovviamente. E' come se sotto la superficie ci fossero dei punti cavi, un sistema circolatorio di cunicoli inesplorati.

Un giorno, forse, troverò il bandolo della matassa che mi permettarà di squarciare questa abominevole ragnatela che la mia specie ha tessuto.
Nel frattempo, è veramente difficile camminarci sopra senza restarne invischiati. Ritorno spesso alla vita normale per riprendere fiato.

E intanto colleziono questi reperti dal bagliore oscuro. Non sono solo, lo so. In qualche modo percepisco che altri nel mondo hanno cominciato ad edificare le loro biblioteche. Anche loro nella speranza di poter porre fine, un giorno, a questa follia dilagante che piaga il genere umano.

2 commenti:

allegrargella ha detto...

oltre creare disagio hai iniziato a stivarlo? O_o

Enrico il Bieco ha detto...

Più che stivarlo parlerei di sezionarlo. Pian piano sto trovando la mia strada!